FLEA la birra artigianale che tutti vogliono gustare

FLEA la birra artigianale che tutti vogliono gustare

Una storia di ricerca, tradizione, territorio, materia prima, passione e amore.

L’orzo della Birra Flea affonda le sue radici in una storia che viene da lontano. Proprio a Gualdo Tadino, dalle parti della Rocca Flea, si trovò a passare intorno al 1242, negli anni dell’opposizione al papato, l’Imperatore Federico II e vi trovò la fedele città ghibellina di Gualdo prostrata dopo il terribile incendio che ne aveva distrutto il precedente abitato.

Commosso dalle sorti della città alleata, il Sovrano volle dare un segno dellasua munificenza dotandola di una cinta muraria difensiva e restaurando la Rocca, ponendo con le proprie manila prima pietra.
E inoltre “cavalcando in giro per il territorio, seminò con le sue mani frumento, orzo, spelta, fave, miglio e altre essenze, chiedendo a Dio onnipotente che facesse crescere il castello e moltiplicare la sua popolazione e si degnasse di assicurare loro cibo ed ogni bene e sicurezza come impegno eterno”. (Chronicon)

Dalle rinomate acque di Gualdo Tadino, dai semi gettati secoli fa dall’Imperatore Federico II, nasce oggi la Birra Artigianale Flea.

E poi dalla passione di Matteo e Maria Cristina per le storie fantastiche di eroi, dame e streghe che in Umbria si raccontano sono nati i nomi delle loro birre: Isabella, Adelaide, Bianca Lancia, Margherita, Costanza, Anais, Federico II, Federico II Extra, Bastola e Violante.

IL BIRRIFICIO FLEA È TOTAL GREEN!

ll birrificio Flea è sviluppato tenendo conto delle più moderne tecniche di isolamento termico, che contribuiscono ad ottimizzare le performance energetiche della struttura con un conseguente risparmio di risorse economiche e notevoli vantaggi dal punto di vista ambientale.

Dispone infatti di un impianto fotovoltaico installato sull’edificio da 130 kW che sarà in futuro ampliato fino a raggiungere i 430 kW.

Un’altra novità prevista sarà l’installazione di un impianto a biogas, nei terreni attigui all’azienda, grazie al quale potranno essere recuperati gli scarti della lavorazione della birra stessa per produrre ulteriore energia, nonché la produzione di calore.

Un pensiero sempre più “green” che l’azienda è determinata a portare avanti e che ci permetterà di diventare completamente autonomi e autosufficienti dal punto di vista energetico, con un sguardo sensibile rivolto ai vantaggi ambientali che ne derivano.

BIRRA AFFUMICATA ANAIS

SMOKED
Grado Plato di partenza / Degrees Plato (°P): 16,5
Grado alcolico / Alcohol content: 6,4% vol.
Temperatura di servizio / Serving temperature: 8 / 10° C – 46,4 / 50° F
Grado IBU / Degrees IBU: 28
Ingredienti: acqua di Gualdo Tadino, malto d’orzo, luppoli, lieviti.
Ingredients: water of Gualdo Tadino, barley amalt, hops and yeasts.
Birra ambrata puro malto prodotta con malto d’orzo al 100%, profilo aromatico importante, note affumicate, dal gusto intenso, secca, leggermente amara e con retrogusto caramello e nocciola dato dall’utilizzo di malti speciali, schiuma compatta, cremosa ed aderente.

ABBINAMENTI CONSIGLIATI: 
L’abbinamento ideale per la smoked beer Anais è costituito da formaggi stagionati o comunque intensi e pungenti, pesce affumicato e, come tradizione tedesca insegna, ottimo l’abbinamento con lo stinco di maiale.