Vermentino di Sardegna – Nuraghe Crabioni

Sole, mare, suolo fertile e clima mite sono, secondo Tonino, gli elementi che rendono unici i vini della sua amata Cantina.

Perché si fa presto a dire “Cannonau” o “Vermentino” – lo possono dire in tanti in Sardegna – ma dire che sono Nuraghe Crabioni significa sottolineare che hanno qualcosa in più.

Tonino parla di carattere, tipicità, unicità dei 35 ettari di terreno che regalano al palato il piacere inconfondibile di un vino senza eguali ottenuto grazie al supporto di Gianni, enologo di fama internazionale, e di tutte le persone che ogni giorno contribuiscono a scrivere la storia di questa Cantina.

La terra per Tonino è il segreto di tutto.
Lui lo sa, perché su questa terra è nato, ha giocato quando era bambino e ci è cresciuto fino al giorno d’oggi.
Questa terra, in cui si coltiva la vite e l’olivo da più di 2.000 anni, era conosciuta già agli antichi Romani come un giardino fertile in cui la ricchezza del terreno viene impreziosita dalla salsedine proveniente dal mare e baciata dal clima mite.
L’unione di questi elementi naturali è talmente unica e particolare che Tonino la definisce “inconfondibile carattere di Sardegna”.
Carattere che lui ama soprattutto nella vigna di Cannonau di Marritza, perché si trova a livello del mare a soli 200 metri dalla spiaggia.
In questa vigna in particolare le due anime di Tonino, quella che ama il mare e quella che ama la terra, si fondono insieme.

Le uve di Vermentino vengono raccolte solo a perfetta maturazione, per essere poi diraspate e pigiate sofficemente.
Il mosto fermenta a temperatura controllata, ed esegue una lunga sosta sui lieviti prima dell’imbottigliamento.
Il Vermentino di Sardegna DOC “Nuraghe Crabioni” – Nuraghe Crabioni è caratterizzato da una vivace freschezza, che comunque non è mai eccessiva e rimane equilibrata lasciando al palato una sensazione di morbidezza e rotondità.

È un ottimo vino da aperitivo, e si abbina perfettamente con la cucina a base di pesce.
Buono con la spigola alla griglia.